Menu

Appendiabiti a gatto

Dall’ appendiabiti a gatto Kitt a Boo fa capolino un simpatico micetto: anche se gli avete tirato la coda quando avere appeso il vostro giubbotto, vi guarda comunque con una dolcezza infinita!

Appendiabiti a gattoL’apparenza inganna perché quella scatolina nera con gancio appesa alla parete della camera da letto nasconde un piccolo segreto: provate ad appenderci una giacca e dall’appendiabiti a gatto sbucherà un gattino a controllare quel che sta accadendo!

Il primo impatto dell’appendiabiti a gatto Kitt a boo stimola una certa curiosità, e sappiamo tutti che la curiosità uccise il gatto… ma in questo caso il gatto non corre nessun pericolo tranne quello di sentirsi tirare la coda, e come ogni felino degno di questo nome non potrà che dare un’occhiata a quel che accade: qualcuno ci ha appeso sopra un vestito! Riuscirà a resistere alla tentazione di testarci sopra le sue unghiette?!

Ti piace? Lo trovi qui

Un regalo per chi

Se il vostro lui è un gattaro con la G maiuscola, avete trovato nell’appendiabiti Kitt a Boo un’idea regalo che lo riempirà di meraviglia: un originale gadget che va ad aggiungersi ai tanti in tema felino che lui ha distribuito nel tempo in ogni angolo di casa! Siamo certi che utilizzerà questo accessorio anche solo per ammirare il musetto del micio, oltre la sua precisa funzione di tenere appesa una delle sue giacche preferite. Ma se volete sorprenderlo all’ennesima potenza e considerato il costo contenuto, non dovrete esitare a regalarne al vostro lii almeno un paio: più vestiti in ordine e più micetti in casa!

Non trovate uno spunto interessante per il compleanno di un vostro amico o di un bambino di un vostro amico, che oltre a convivere felicemente con una colonia di gatti ama gli accessori caratterizzati da un design particolare? Un’idea regalo simpatica e utile la trovate nell’appendiabiti Kit a Boo, un articolo che riuscirà senza dubbio a conquistare chiunque e’ appassionato di gatti, un indovinato richiamo all’amore che nutre verso i suoi amici pelosoni!

Non dire gatto se non ce l’hai… appeso!

Come riuscire ad indovinare un’idea regalo per un amico/a che sembra proprio avere a disposizione tutto il necessario per la casa tra cui tanti accessori superflui? Con un articolo che possa, sì trovare una sua utilità, ma soprattutto sia capace di aggiungere un dettaglio inusuale all’arredamento: questo è esattamente il caso dell’appendiabiti a gatto Kitt a boo, il vostro amico/a non correrà nemmeno rischio di soffrire per la sua allergia al pelo del gatto!

Come funziona

Ecco spiegato esattamente come funziona questo accessorio, il peso dell’oggetto appeso al gancio nella zona inferiore fa scattare un meccanismo che provvede a far comparire automaticamente il micetto nella parte superiore.
Certo tutti noi abbiamo a casa un appendiabiti, generalmente del tipo multiplo perché in caso contrario sarebbe piuttosto difficile tenere in ordine i nostri vestiti, ma se vogliamo regalare a noi e alla nostra abitazione un dettaglio personale, dobbiamo orientarci verso accesori dal design innovativo.

L’ appendiabiti a gatto Kitt a boo è contraddistinto dal colore nero della scatolina e dal bianco del gangio, è inconfondibile lo stile minimale che ben si adatta ad ogni ambiente e soluzione senza apparire fuori luogo, anzi: ad esempio anche in una stanza da letto dall’arredamento antico e ricercato si ritaglierà il suo spazio senza creare disturbo visivo.

L’articolo si installa senza problemi su qualsiasi parete ed ha un ingombro minimo, i materiali di fabbricazione sono in buona percentuale rispettosi della natura: legno derivante da riciclo e gomma naturale.
Prima di chiudere: potete tirare la coda del micetto all’infinito e non miagolerà mai, ma nel caso lo facesse, fossi in voi comincerei a preoccuparmi!

Caratteristiche tecniche dell’ appendiabiti a gatto:

  • Dimensioni 5 x 8 x 5 cm
  • Materiale plastica, gomma e legno riciclato

Ti piace? Lo trovi qui

Aiutaci a condividere questo post. Grazie!Share on FacebookPin on PinterestShare on Google+Email this to someoneTweet about this on Twitter