Menu

Candela teschio

Candela teschioTenere la candela teschio tra le mani significa atteggiarsi con il famoso dilemma essere o non essere di shakesperiana memoria: ma se voi questo problema lo avete già brillantemente risolto e superato, non dovrete far altro che accenderla e profumare l’ambiente circostante!

Se la notte di Halloween si avvicina, e i gadget sul tema di sprecano: tra le tante zucche arancioni e gli scheletri non può certo mancare la candela teschio, un ulteriore tocco di macabro divertimento per la vostra festa!

Il vostro lui arde dal desiderio di avere tra le mani una candela teschio così solida e ben strutturata: un’ idea regalo che il vostro lui difficilmente vi concederà di usare per la sua naturale funzione di candela, ma che troverà uno spazio di rilievo sulla sua scrivana, anche come fermacarte, e accoglierà con il suo ghigno inquietante i suoi amici e gli ospiti.

Ti piace? La trovi qui

Un regalo per chi

Se il vostro partner è un appassionato di heavy metal, quale gadget migliore per celebrare la sua totale e religiosa dedizione verso questa musica?! Le copertine dei suoi amati vinili sono affollate di teschi di tutte le fogge – ad esempio quelli di gruppi come i Motorhead, i Megadeth o le tante band di trash metal – e un teschio in più non potrà che fargli un immenso piacere: immaginiamo quanti selfie posterà agli amci metallari nelle pose più allegre del suo repertorio, per modo di dire ovviamente!
All’amico dai gusti musicali ed artistici dark e gotici questa idea regalo non riuscirà a strappare un sorriso ma solo perchè sorridere non è nella sua natura: la candela teschio però lo trascinerà in epoche lontane, in castelli medioevali dove stregoni ed alchimisti praticano oscure arti di necromanzia, tale la suggestione che riesce ad offrire questo gadget. Un utile consiglio: fate attenzione a non entrare in quella strana stella disegnata a terra nella sua tetra camera da letto perché è un pentagramma: meglio consegnargi la candela teschio a debita distanza!

Candela teschio grigia

Perché ci piace

Finalmente un teschio per amico! Possimo prenderelo tra le mani, rimirarlo, osservare le precise linee della candela teschio e ammirare la cura dei suoi dettagli anatomici, tanto che si potrebbe facilmente scamnbiarlo per uno vero! Sembra proprio che ci stia guardando da quele orbite vuote, e noi non resistiamo alla tentazione di recitare una parte del famoso monologo shakespeariano che tutti conoscono.
Da simbolo sinistro, il teschio col tempo è diventato quasi un simpatico e scanzonato elemento decorativo: questo grazie al cinema e ai fumetti – il Ghost Rider di Nicolas Cage, il pirata Capitan Harlock nei manga e cartoni animati giapponesi, gli stessi Pirati dei Caraibi di Jhonny Depp – e al suo utilizzo nelle copertine di tantissimi gruppi metal. Il teschio non fa più paura nemmeno ai bambini, che aspettano con ansia e trepidazione Halloween per truccarsi da teschi come nella tradizione messicana del Dies de muertos.
Non si può certo dimenticare che la candela teschio è sì un oggetto decorativo, che si può inserire in un ambiente casalingo come in uno professionale e lavorativo – studio di tatuaggi, pub, ne sconsigliamo l’uso nelle onoranze funebri! – ma è pur sempre una candela: la sua particolare fragranza va a profumare l’ambiente e a lungo nel tempo considerate le sue importanti dimensioni e peso. Unico consiglio: inseritela in un contenitore che possa accogliere la cera fusa cosi da non sporcare la superficie dove verrà appoggiata.

Caratteristiche tecniche della candela teschio

  • Dimensioni 12 x 16 x 11 cm
  • Peso 970 g
  • Materiale paraffina, stearina, colorante
  • Colore grigio

Ti piace? La trovi qui

Aiutaci a condividere questo post. Grazie!Share on FacebookPin on PinterestShare on Google+Email this to someoneTweet about this on Twitter