Menu

Scacchiera portatile

Con la scacchiera portatile non esiste posto e luogo al mondo dove non poter sfidare i vostri amici: in cima al monte più impervio, nella giungla amazzonica o semplicemente durante la vacanza in campeggio dovrete solamente concentrarvi per sconfiggere l’avversario!

Scacchiera portatileScacco matto a chi pensava di non poter giocare agli scacchi in qualsiasi luogo: quella che ha di fronte è la scacchiera portatile, adesso non avrà nessuna scusa se perderà l’incontro!

La scacchiera è realizzata in gommapiuma, che dopo essere stata arrotolata dentro il tubo per il trasporto ha l’importante caratteristica di tornare alla sua forma originaria: nessuna piega renderà scomodo il gioco e l’appoggio dei pezzi sopra.

 

Ti piace? La trovi qui

Un regalo per chi

Non riuscite a focalizzare un’idea regalo su misura per l’ amico appassionato di scacchi, quello che fin da ragazzino si è lasciato conquistare da questo intrigante gioco di strategia, tanto da studiare le mosse delle più famose partite della storia?

Senza nessuna esitazione puntate proprio sulla sua passione perché con la scacchiera portatile farete sicuramente scacco matto! Un gadget che lui porterà sempre con sè quando andrà in vacanza o durante una gita fuori porta per le sue dimensioni davvero ridotte e per non essere costretto a giocare on line: per lui il massimo piacere è guardare negli occhi il suo avversario!

L’amico escursionista è solitamente molto attento alla gestione del suo spazio nello zaino: oltre agli accessori e all’attrezzatura indispensabili per la sua attività, rimane ben poco posto per altri oggetti! Certo gli dispiace non poter portare con sé alcuni giochi per passare il tempo al termine dell’attività, ma voi con la scacchiera portatile gli avete regalato l’opportunità di godersi una bella sfida con il suo compagno di avventure: dallo sforzo fisico a quello mentale, riuscirà a concentrarsi abbastanza per vincere?

Scacchi: un gioco di strategia che si perde nella storia dell’uomo

Ecco come iniziare ad incuriosire un ragazzino: una veloce introduzione storica al gioco degli scacchi, accennando alla loro origine indiana attorno al VI secolo e alla sua diffusione in Europa verso l’anno mille. Nel XIX le regole sono state codificate in maniera defiitiva, verso la fine del secolo sono iniziati i prestigiosi campionati mondiali e finalmente nel 1924 il gioco degli scacchi è stato riconosciuto come sport.

Tra le tante curiosità troviamo l’utilizzo di automi già nel VXIII secolo – in realtà al loro interno erano alloggiati degli uomini – ma solo nel 1989 un computer è riuscito a sconfiggere uno scacchista; anche uno dei più grandi campioni di sempre, il russo Kasparov, è uscito sconfitto dalle sfide con il computer Deep Blu della IBM.

A questo punto la sfida è lanciata e con la scacchiera portatile il ragazzo potrà esercitarsi contro i suoi amici o contro di voi: l’inzio di una passione stimolante.

Perché ci piace

Esiste una soluzione per ogni possibile problema, e a noi ci piace la possibilità di poter svolgere ovunque le nostre attività preferite e senza limiti.

Le aziende sono molto sensibili a queste esigenze, e studiano i loro prodotti per soddisfare le aspettative dei loro clienti, come nel caso della scacchiera portatile: un gadget che valutiamo perfettamente riuscito perché permette il gioco davvero in qualsiasi posto senza essere costretti a ricorrere a modelli dalle dimensioni eccessivamente ridotte e che rendono difficile e complicato lo svolgersi della partita, e senza doversi nemmeno affidare ai dispositivi elettronici, che vuoi per la mancanza di segnale vuoi per la batteria poco carica, non sempre sono di sicuro affidamento.

La scacchiera e i 32 pezzi – 16 bianchi e 16 neri come vuole lo standard – sono contenuti in un tubo realizzato in robusto cartone dalle dimensioni minime, troverà senza problemi il suo posticino dentro uno zaino o una valigia.

Caratteristiche tecniche della scacchiera portatile:

  • Dimensioni 20,5 x 5,5 cm diametro

Ti piace? La trovi qui

Aiutaci a condividere questo post. Grazie!Share on FacebookPin on PinterestShare on Google+Email this to someoneTweet about this on Twitter